Olio Extravergine Oliva Biologico Siciliano

Posta al centro del Mediterraneo, la Sicilia ha rappresentato da sempre un naturale punto di incontro fra civiltà diverse, che hanno contribuito a creare una ampia diversificazione varietale del patrimonio olivicolo dell’isola stessa. Da un punto di vista storico, L’olivo venne introdotto in Sicilia dai Fenici attorno all’ottavo secolo avanti Cristo: i Greci, nel secolo successivo, ne diffusero la coltivazione in tutta l’isola.

E in Sicilia, esattamente ell’estremo lembo della Sicilia Occidentale, di fronte al mare già cantato da Omero e Virgilio e alle spalle dell’agroericino, sorge il cosiddetto territorio delle “Due Valli”, che vanta una millenaria tradizione di eccellenza nella produzione di olio di qualità, e che ricade oggi nel comprensorio D.O.P. “Valli Trapanesi”. Le favorevoli condizioni pedoclimatiche, la giusta esposizione geografica, l’aria pulita, unite alla natura del terreno, creano il microclima ideale per la coltivazione dell’ulivo.

A ciò si aggiunga che le “cultivar” (varietà coltivate) sono perfettamente integrate nel territorio, con caratteristiche che si armonizzano idealmente con la natura circostante per dare vita ad un olio extravergine d’oliva biologico unico, ricco e genuino, frutto della solare e incantevole terra di Sicilia.

L’olio Extravergine di Oliva biologico siciliano è un alimento i cui pregi e le cui virtù esulano dal puro e semplice aspetto culinario, interessando anche la sfera relativa alla qualità della vita ed alla salute.